Alcibiade (di Renato Pennisi)

10.00

Vissuto ad Atene alla fine del quinto secolo avanti Cristo, nobile, ambizioso, bello e ricchissimo, Alcibiade, già discepolo di Socrate, incita i suoi concittadini alla conquista di Siracusa, alleata della odiata Sparta, promuovendo la più spettacolare campagna militare mai tentata fino ad allora.
Molte volte traditore e tradito, scampato alla disfatta dei suoi, condannato in contumacia a morte in Patria, rifugiatosi nella corte spartana e quindi, di nuovo in fuga, e rientrato ad Atene dove viene sorprendentemente perdonato, figura altamente conroversa, le vicende di questo colto e spregiudicato avventuriero rimangono attualissime e curiosamente allusive di riconoscibili fatti contemporanei

Recensioni esterne

COD: 9788889787892 Categoria:

Descrizione

Renato Pennisi è nato a Catania nel 1957. Avvocato. Ha pubblicato alcune plaquettes di poesia per le Edizioni l’Obliquo, e da ultimo i libri di poesia, con Interlinea, La notte (2011), Pruvulazzu (in dialetto siciliano, 2016), e L’impazienza (2019).

Ha curato con Gualtiero De Santi il saggio-antologia Dalle carte dell’isola – Il libro della poesia neo-volgare siciliana oggi (Carabba 2021).

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Alcibiade (di Renato Pennisi)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.